Ricognizione danni subiti evento del 27 Luglio 2021

Domande per la ricognizione dei danni subiti e domanda di contributo per popolazione ed attività economiche e produttive. evento del 27 Luglio 2021

Data:
08 Ottobre 2021
Immagine non trovata

Regione Lombarida ha reso disponibili i moduli per la ricognizione dei danni subiti e per la domanda di contributo per l’immediato sostegno alla popolazione e l’immediata ripresa delle attività economiche e produttive.

Le domande dovranno pervenire al protocollo comunale in formato cartaceo, firmate e con allegata copia del documento di identità, entro e non oltre le ore 12.00 del 23 Ottobre 2021, pena inammissibilità della richiesta.

La misura di immediato sostegno alla popolazione (Modulo B1) è rivolta a nuclei familiari la cui abitazione principale, abituale e continuativa risulti compromessa nella sua integrità funzionale e pertanto si ritengono ammissibili gli interventi realizzati sia su edifici residenziali (anche singoli alloggi) sia su parti comuni degli stessi, rivolti al ripristino:
1) degli elementi strutturali;
2) delle finiture interne ed esterne (intonacatura e tinteggiatura interne ed esterne, pavimentazione interna, rivestimenti parietali, controsoffittature, tramezzature e divisori in genere);
3) dei serramenti interni ed esterni;
4) degli impianti di riscaldamento, idrico-fognario (compresi sanitari) ed elettrico;
5) dell’ascensore e montascale;
6) degli arredi della cucina e dei relativi elettrodomestici (già in possesso al momento dell’evento), nonché della camera da letto (limitatamente al numero di persone che vi abitano in modo abituale, continuativo)
In caso di domanda presentata da persona diversa dal proprietario dell’abitazione principale, abituale e continuativa danneggiata, la stessa dovrà essere corredata anche da autorizzazione al ripristino dell’immobile da parte del proprietario dello stesso (unitamente alla fotocopia di riconoscimento i corso di validità del proprietario), fatto salvo per istanze inerenti il solo ripristino degli arredi ove gli stessi siano di proprietà del locatario; qualora l’abitazione principale, abituale e continuativa sia stata locata ammobiliata e di tale circostanza vi sia menzione nel contratto di locazione, il richiedente dovrà produrre specifica autorizzazione al ripristino degli arredi da parte del proprietario.
Si precisa che per ogni nucleo familiare è ammissibile una e una sola domanda di contributo.

La misura di l’immediata ripresa delle attività economiche e produttive (Modulo C1) sono specificatamente rivolte alle attività economiche e produttive di qualsiasi settore. Tra le condizioni che possono ostacolare la ripresa dell’attività ricorre quella dell’integrità funzionale degli immobili sede dell’attività; pertanto si ritengono ammissibili gli interventi realizzati su edifici per attività economiche e produttive e anche sulle parti comuni degli stessi rivolti al ripristino:
1) di elementi strutturali;
2) delle finiture interne ed esterne (intonacatura e tinteggiatura interne ed esterne, pavimentazione interna, rivestimenti parietali, controsoffittature, tramezzature e divisori in genere);
3) dei serramenti interni ed esterni;
4) degli impianti di riscaldamento, idrico-fognario (compresi i sanitari), elettrico, per allarme, citofonico, di rete dati LAN;
5) dell’ascensore e montascale;
6) degli arredi dei locali atti a servire ristoro al personale e dei relativi elettrodomestici (già presenti al momento dell’evento)
7) ripristino dei macchinari e delle attrezzature danneggiate, l’acquisto di scorte di materie prime, semilavorati e prodotti finiti danneggiati e distrutti e non riutilizzabili.

Si invita a leggere attentamente le note di compilazione di pagina 14 e 15 dei moduli messi a disposizione e di allegare la documentazione richiesta a pagina 13, se obbligatoria.

Eventuali chiarimenti dovranno obbligatoriamente essere richiesti inviando mail a ufficiotecnico@comune.maslianico.co.it e indicando nell'oggetto: "Ricognizione danni"

Si precisa che questa è una fase di raccolta delle schede per determinare la stima dei danni e trasmettere i dati al Commissario Straordinario per l'Emergenza.

Per l'eventuale effettivo risarcimento occorrerà attendere le ulteriori disposizioni che verranno emanate.

 

 

Ultimo aggiornamento

Sabato 09 Ottobre 2021