Autorizzazione in deroga ai limiti esposizione del rumore

Questa autorizzazione regola le attività rumorose temporanee di cantiere. In applicazione al DPCM 1/3/1991 ogni comune deve classificare il proprio territorio in sei classi di destinazioni d'uso per ciascuna delle quali vengono fissati i limiti massimi di livello sonoro, ai quali le imprese si devono adeguare.

Data:
11 Marzo 2020

Campo di applicazione

Questa autorizzazione regola le attività rumorose temporanee di cantiere. In applicazione al DPCM 1/3/1991 ogni comune deve classificare il proprio territorio in sei classi di destinazioni d'uso per ciascuna delle quali vengono fissati i limiti massimi di livello sonoro, ai quali le imprese si devono adeguare.

Enti titolari

* Comune di Maslianico
* ARPA

Cosa occorre

Domanda di autorizzazione in carta semplice indirizzata al Sindaco nella quale devono essere specificate le generalità e i dati fiscali del richiedente, il tipo di attività, il luogo e il periodo temporale, con allegata relazione tecnica di valutazione di impatto acustico, a firma di tecnico competente in acustica (iscritto all’Albo Regionale), contenente:

* Valore medio giornaliero di Leq(A), dedotto così come disposto nel Decreto 16 marzo 1998, nonché dal valore differenziale riferito agli adiacenti edifici;
* Elenco delle macchine potenzialmente rumorose con relativo tempo di funzionamento giornaliero e con indicazione della potenza emessa;
* Dichiarazione di conformità delle macchine alle normative nazionali e comunitarie (Direttiva CEE);
* Planimetria della zona interessata al cantiere con indicazione delle abitazioni limitrofe e della loro classificazione acustica/territoriale ai sensi del “piano di zonizzazione acustica del territorio”;
* Dichiarazione circa la presunta durata totale delle lavorazioni e degli orari giornalieri di lavoro e del periodo (diurno o notturno) di loro svolgimento;
* Eventuali accorgimenti tecnici finalizzati alla riduzione del rumore.


Modalità e tempi

La domanda, con documentazione allegata, va presentata al Comune di Maslianico. Questo valuterà se richiedere un parere all’ARPA e, dopo 30 giorni dalla data di presentazione della domanda, rilascerà il nulla osta.

Scadenza
Variabile in funzione del tipo di attività.

Rinnovo
Si effettua tramite richiesta di proroga dell’autorizzazione in deroga, sempre in carta semplice, salvo installazione di nuove sorgenti di rumore.

Oneri
Nessuno.

Normativa nazionale e regionale

Legge 447 1995, art.6.
DPCM 1 marzo 1991
Legge regionale 10 agosto 2001, n.13, art. 8.

Settore Tecnico
Ufficio Tecnico

Responsabile
Geometra Longhi Carmen I.

Dove
via xx settembre 43 - 2 piano
tel 031/511374
fax 031/510484
email ufficiotecnico@comune.maslianico.co.it

Quando
mercoledì: 10.30 - 12.30
venerdì: 10.30 - 12.30
giovedì: 17.15 - 18.15

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 11 Marzo 2020